FAQ (Domande frequenti)

Abbiamo raccolto qui alcune delle domande, con le relative risposte, che frequentemente ci vengono rivolte, in caso abbiate qualche dubbio o semplicemente per spiegare meglio la nostra filosofia.

1) Perché offrite solo viaggi scortati?


Avere a disposizione un tour leader non svilisce la libertà che contraddistingue lo spirito motociclistico, ma significa semplicemente avere qualcuno del posto su cui poter fare sempre affidamento, che vi fa da apripista, che sa esattamente dove andare e che vi può dare le dritte giuste per gestire al meglio anche il vostro tempo libero.

Il tour leader e il tutor di coda saranno sempre a vostra disposizione e non sarà mai il contrario.

2) Perché dovremmo scegliere di viaggiare con voi?


Perché non lasciamo niente al caso e l’attenzione verso il cliente è uno dei nostri punti di forza. Perché siamo un tour operator italiano specializzato in viaggi in moto in Italia, il paese che amiamo e meglio conosciamo, dove da sempre giriamo e testiamo tutti i giorni, per dovere o per piacere, strade, mete, alberghi e ristoranti per voi. Amiamo quello che facciamo e andare in moto per noi è una passione, come quella per la tavola e l’arte.

Perché se volete vedere l’Italia autentica, quella che sta a cuore agli Italiani, attraverso percorsi asfaltati testati ed selezionati e godervi serenamente, senza imprevisti, la vostra vacanza, non potete che scegliere Italy On Motorbike®.

Italy On Motorbike® è nata proprio perché amiamo il nostra paese e sappiamo quanto l’Italia ha da offrire al visitatore in tantissimi settori. Perché desideriamo, grazie alle nostre cure e la nostra professionalità, che le vostre vacanze in moto in Italia diventino indimenticabili. Noi vogliamo farvi conoscere l’Italia degli Italiani, farvi godere del meglio ed assaporare le eccellenze, fuggendo da strade, itinerari e ristoranti per turisti. E grazie ad un’organizzazione meticolosa eliminare ogni perdita di tempo per potervi invece ritagliarvi quei momenti di privacy assolutamente necessari per godere a pieno delle bellezze che andremo a visitare o per una cenetta romantica in un incantevole borgo antico.

3) Che lingua si parla durante il tour?


La lingua ufficiale del tour è l’inglese. Tutti i nostri tour leader e/o tutor sono italiani che parlano inglese e spesso un’altra lingua (oltre l’italiano naturalmente).

4) Possiamo avere il programma dettagliato del tour?


Il programma dettagliato del tour (con strade, alberghi, ristoranti, attrazioni…) è esattamente il frutto delle nostre passioni, del nostro lavoro e del nostro know-how aziendale, ecco perché viene inviato solo al momento del pagamento dell’acconto. In ogni caso siamo sempre pronti a rispondere alle vostre domande per qualsiasi chiarimento sugli asset del tour o per indirizzarvi sul tour più adatto alla vostra idea di vacanza e/o stile di guida.

5) È obbligatorio seguire il tour leader durante il tour?


È preferibile ma non obbligatorio. Tutti gli itinerari sono stati accuratamente scelti per la bellezza dei paesaggi e collaudati in termini di manto stradale, curve e piacevolezza di guida. Tuttavia, se si desidera staccarsi dal gruppo, questo e possibile in qualsiasi momento previo accordo con il tour leader. Sarà compito del tour leader darvi tutte le indicazioni del caso sia riguardo al territorio che vi circonda sia in termini di itinerario. In ogni caso è previsto che tutti i giorni ci sia un momento in cui si parlerà del tour dell’indomani, questo anche per permettervi di organizzare al meglio il vostro bagaglio per la giornata sulla moto (possibilità di bagno al mare, pranzo in rifugio alpino, visita di necropoli…).

6) Quali sono i compiti del Tour Leader?

  • il tour leader è la persona di riferimento durante tutto il tour, sempre presente e a totale disposizione dei partecipanti anche quando non si è in sella
  • durante il giorno fa da apripista e stabilisce la velocità del gruppo in funzione della strada e del traffico; insieme al tutor di coda accompagnerà sempre il gruppo durante gli spostamenti
  • funge da tramite con i vari operatori (alberghi, ristoranti, musei, …)
  • è sempre reperibile al cellulare, anche durante il giorno di riposo dove, dopo avere organizzato le varie opzioni di attività, è a disposizione degli irriducibili che vogliono guidare anche quel giorno

Nei gruppi con più di 6 equipaggi il tour leader è sempre accompagnato da un tutor di coda o co-guida che durante il giorno fa da scopa o retroguardia chiudendo la fila delle moto, in modo che nessuno si perda in caso che qualcuno si fermi.

7) Quali criteri adoperate per la scelta delle strade?


La nostra strada ideale è una strada panoramica con tante curve ma pochi tornanti, con piacevoli dislivelli ma possibilmente senza salite o discese particolarmente ripide. Le cose cambiano quando si vuole andare per Alpi e Dolomiti. Per questo abbiamo inserito nelle nostre mappe gli smile Roads e gli smile Route Grading per definire rispettivamente la bellezza delle strade e la difficoltà di guida dell’intero tour. Mentre superstrade, autostrade, strade monotone e strade dritte, le evitiamo come la peste (ad eccezione dei primi 50 km per uscire da Milano o Roma alla partenza del tour e vice-versa al rientro dove usiamo le tangenziali a scorrimento veloce).

8) Che differenza c’è tra gli smile Roads e Route Grading e come si leggono?


Gli smile rossi di Roads classificano le strade in termini di paesaggi e curve, seguendo la filosofia che per il motociclista è più importante il viaggio della meta. Questi scaturiscono da una media dei percorsi del tour. Quindi con gli Smile R (Roads) si parla di bellezza dei paesaggi e delle strade.

Gli smile rossi di Route Grading classificano invece la difficoltà del percorso in termini di capacità di guida (esempio: RG5 significa presenza di tornanti stretti “a forcina”) che alle volte sono necessarie per affrontare in sicurezza alcuni passi alpini d’alta quota come lo Stelvio (2758 mslm) o il Gavia (2621 mslm). Questi, al contrario dei primi, a titolo prudenziale, non scaturiscono da una media ma dalla classificazione del percorso più duro dell’intero tour. Quindi con gli Smile RG (Route Grading) si parla di difficoltà dei percorsi.

Per chiarire, un tour con Roads 5 e Route Grading 1 contiene molte strade belle dal punto di vista naturalistico per i paesaggi e motociclistico per la grande quantità di curve presenti e la qualità dell’asfalto, ma non è difficile dal punto di vista della guida. Le strade R5 e RG1 rappresentano le nostre strade ideali come ad esempio l’Orientale Sarda una strada dalle mille curve con un asfalto fantastico per tutti i suoi 280 km, che va da 0 a 1000 metri sul livello del mare con paesaggi costieri e montani mozzafiato nella assoluta assenza di tornanti e salite e discese impegnative, il massimo a qualsiasi velocità.

Ricordate che le strade che scegliamo per voi sono le più belle d’Italia, e non ce ne una che noi non amiamo fare il sabato o domenica per nostro piacere personale. Esse rappresentano buona parte del nostro know-how.

9) Bisogna saper guidare la moto?


Certo, bisogna saper guidare la moto! Inoltre perché il viaggio sia un piacere prima per voi e poi per il gruppo, è opportuno che prestiate attenzione al Route Grading che evidenzia le difficoltà di guida. Naturalmente siamo pronti ad aiutarvi e a consigliarvi nella scelta del tour più adeguato al vostro stile di guida e vacanza.

Easy – 85% strade con assenza di tornanti e salite e discese ripide (Sardegna e Toscana)
Moderate – 85% strade di collina con qualche tornante (Appennini)
Expert – 85% strade di montagna con tornanti (Dolomiti)
Hard – 40 % passi di montagna con strade strette e/o tornanti a forcina (Alpi)

10) Quante ore al giorno si sta sulla moto?


Ogni giorno è diverso ma possiamo dire che la giornata tipo è di 7,30-8,00 ore di cui 4-5 ore di guida effettiva. Generalmente partiamo alle 09.00 del mattino e torniamo in albergo intorno alle 16.30 in modo tale che ci si possa dedicare anche a sauna, piscina/spiaggia, visita centro storico, aperitivi, amicizie … Naturalmente questa è la giornata tipo ma ci possono essere anche giornate più impegnative che di solito premiamo con un po’ più di tranquillità nella giornata successiva.

11) Quanti km/mile si fanno al giorno?


In termini oggettivi potremmo dire tra i 120 e i 350 km (75-218 mile), con una media che si attesta intorno ai 220 km (138 mile) giornalieri.

Possiamo anche dire che una giornate particolarmente piena di guida viene bilanciata dalla giornata successiva con un po’ meno guida e un po’ più di soste e visite.

In realtà la quantità di km giornalieri è un concetto molto difficile da esprimere perché scaturisce da una delicata alchimia tra piacere, tempo e difficoltà del percorso che rende ogni giorno diverso dal successivo. In sostanza i km da percorrere giornalmente diminuiscono all’aumentare della difficoltà di percorso e/o all’aumentare del tempo dedicato a visite e soste. Di regola l’obbiettivo è di arrivare in albergo, con il giusto equilibrio tra piacere e stanchezza, intorno alle ore 16.30/17.00. Questo perché anche l’albergo con i suoi servizi (piscina/spiaggia, sauna, American bar…) e la sua collocazione (in un centro storico, in riva al mare, …) è stato scelto con lo scopo di essere esso stesso una delle attrazioni del tour.

12) A che ora ci si alza la mattina?


È importante, nel rispetto degli altri partecipanti e della programmazione prevista per la giornata che alle ore 09.00 si sia tutti in sella e pronti a partire. Partenze diverse, nel rispetto del programma della giornata, possono essere concordate col tour leader.

Facciamo presente che di solito la sala colazioni apre verso le 07.00.

13) A che ora si va a dormire?


Ricordiamo che è una vacanza e che ci sono anche dei momenti di privacy. Quando alle 17.00 si torna in albergo i partecipanti sono liberi di fare ciò che vogliono, come usufruire dei servizi dell’albergo, prendere un aperitivo in piscina, riposarsi o uscire. I giorni in cui è inclusa la cena, la stessa inizia di solito intorno alle 20.00 e dopo si può stare tutti insieme a bere qualche cosa a bordo piscina e scambiarsi racconti e foto, si possono formare più gruppi che fanno cose differenti come una passeggiata in centro storico o andare a ballare. Insomma, ciascuno è libero di vivere la propria serata come più gli pare e piace e l’orario della nanna, lo decidete voi.

Raccomandiamo tuttavia per la vostra sicurezza di non esagerare col bere e di dormire almeno 6 ore prima di rimettersi in moto.

14) Da quante persone è composto un tour?


C’è da dire che il viaggio di gruppo in moto ha un fascino tutto suo ma allo stesso tempo è importante sapere che abbiamo organizzato i nostri tour in modo tale che se uno lo desidera, può facilmente ritagliarsi dei momenti di privacy.
Un tour parte con un minimo di 2 persone e un massimo di 12 moto (ovvero dalle 12 alle 24 persone).

Da 3 a 6 moto si aggiunge il tour leader che fa da apripista sulla sua moto.

Da 7 a 12 moto, insieme al tour leader che fa da apripista sulla sua moto viene messa in opera la co-guida che, chiudendo la fila, fa da “scopa”.

Il van d’appoggio con l’autista è messo in opera con un minimo di 5 moto. Serve al trasporto dei bagagli e dei passeggeri (limitatamente alla disponibilità dei posti) che preferiscono non passare quella giornata in moto.

Il tutto per una maggiore sicurezza di viaggio e una più conviviale riuscita del tour.

15) È possibile prenotare in esclusiva un tour per un gruppo di amici?


Sì è possibile, se non ci sono già altre prenotazioni, ma quando si parla di un gruppo di amici è preferibile richiedere un tour su misura. I tour su misura hanno svariati vantaggi che ne permetto l’assoluta identificazione con la vostra vacanza ideale in moto e non comportano costi aggiuntivi, anzi a seconda delle scelte possono essere anche più economici del tour in programma. Qualche semplice ma chiaro esempio può essere:

  • Hotel 4* o B&B?
  • Mezza pensione o solo pernottamento?
  • 100 km/gg e mezza giornata di visite oppure 400-500 km di sola moto ogni giorno?

16) Ci sono dei giorni di riposo e cosa si fa?


Una giornata di riposo è prevista nei tour che superano le 7 notti e in quelli più lunghi ce ne possono essere anche due. La giornata di riposo cade sempre in una location particolarmente bella e con svariate attrazioni di notevole interesse (Firenze, Venezia,…) per la quale l’utilizzo della moto può andare da 0 a 50 km al giorno in assoluta tranquillità ed autonomia. Il giorno prima il tour leader vi illustrerà tutte le varie opzioni in modo che possiate organizzare al meglio la vostra giornata. In ogni caso il tour leader e la co-guida rimangono sempre a disposizione ed avranno in serbo un itinerario per gli irriducibili che non vogliono rinunciare ai loro 220 km quotidiani.

17) Dobbiamo portarle i bagagli con noi sulla moto?


Se ci sono almeno 5 moto*, la risposta è no. I bauletti presenti sulle moto sono li per praticità. Ci potrete mettere macchina fotografica, scarpe di ricambio, un maglione, asciugamani da mare e tutto ciò che ritenete utile a rendere più piacevoli le vostre viste. Durante le stesse potrete riporci caschi e giubbotti per una maggiore libertà.

Per il trasporto dei bagagli da un hotel all’altro ci sarà il van da appoggio nel caso che si siano iscritti almeno 5 equipaggi. Non fa lo stesso percorso delle moto pertanto vi dovete portare dietro tutto quanto vi possa servire durante la giornata, mentre troverete la vostra valigia in camera al vostro arrivo in hotel.

* Il van dei bagagli non è previsto nel caso ci siano meno di 5 equipaggi iscritti al tour, in modo da mantenere il livello dei prezzi abbastanza costante anche con pochi partecipanti. Su richiesta potremmo tuttavia fornire il servizio con un supplemento.
Si precisa che tutti i nostri tour cominciano e terminano sempre nello stesso albergo per cui avete la possibilità di lasciare le valigie rigide e tutti i bagagli in eccesso (di norma il van trasporta un bagaglio a testa) presso la loro luggage room durante il tour.

18) Ci sono dei limiti di età?


Per il pilota il minimo è 18 anni (con una moto che lo consenta, informarsi) ed il massimo 65 anni. Nel caso si prenda la moto a noleggio il minimo è 21 anni. Oltre i 65 anni viene richiesto un attestato medico di buona salute.
Per quanto riguarda il passeggero non accettiamo bambini sotto i 12 anni.

19) È possibile disdire la prenotazione?


SI, totalmente gratuitamente fino a 6 mesi prima della data di partenza (caparra rimborsata).
Se la disdetta avviene nei 6 mesi precedenti la data di partenza del tour viene trattenuta una penale come segue:

  • Da 6 mesi fino a 60 giorni prima della partenza del tour, viene trattenuta la caparra ovvero 200,00 Euro per persona
  • Da 59 giorni fino a 30 giorni prima della partenza del tour, viene trattenuto il 40% del prezzo per 3-5-7 equipaggi (colonna sinistra della tabella prezzi) + la caparra
  • Se la disdetta viene data a meno di 30 giorni dalla partenza, l’importo trattenuto è il 100% della quota di viaggio

Tuttavia se al momento di pagare il saldo, 30 giorni prima della data di partenza del tour, il numero totale di equipaggi iscritti al tour risultasse inferiore a 3 (tre), allora i partecipanti hanno facoltà di recedere a costo zero e le somme già pagate vengono loro interamente rimborsate.
Per evitare ogni controversia si raccomanda di sottoscrivere un polizza annullamento viaggi nel proprio paese.

20) I tour possono essere cancellati?


In linea di massima no. Noi garantiamo la partenza anche con un minimo di 2 persone. Naturalmente nel malaugurato caso in cui 30 giorni prima della partenza risultassero iscritti meno di 3 equipaggi, visto che saremmo costretti a chiedere un supplemento per la mancata ripartizione dei costi del tour leader sul gruppo, se lo desiderate potrete annullare la vostra iscrizione senza nessun costo ed avrete diritto al rimborso totale delle somme pagate.

21) È previsto guidare di notte?


No, nessun tour prevede viaggi e/o trasferimenti notturni.
In genere non sono previste iniziative serali dopo cena, eccezion fatta del giro (facoltativo) di Roma by night sulle nostre moto nei tour che iniziano e finiscono in questa città. È anche vero che le serate estive italiane sono particolarmente ricche di tentazioni per una uscita serale. Pertanto non si può escludere che ci siano persone che desiderino fare qualche uscita serale dal tragitto breve (10-15 km) che comunque saranno sempre facoltative (in questo caso il tour leader accompagnerà chi lo desidera rispettando la maggioranza del gruppo). Alcuni esempi:

  • semplice uscita per incontrare un pò di sana Dolce Vita o fare una passeggiata in centro storico quando l’albergo è in posizione panoramica,
  • visita ad una delle tante sagre folkloristico/culinaria della zona ,
  • partecipazione ad eventi o feste particolari come le giornate Medioevali della Repubblica di San Marino o un concerto di musica classica in un tempio romano in mezzo al bosco

22) A che velocità si svolge il tour?


Organizziamo vacanze a scopo turistico/culturale e non corse in moto, pertanto la velocità sarà sempre determinata in funzione della sicurezza del gruppo e del codice della strada.

Infatti vogliamo passare con voi delle vacanze indimenticabili per le giuste ragioni e non sono previste visite turistiche ad ospedali e pronto soccorso.

23) Quali sono i documenti necessari per partecipare al tour?


Tutti i partecipanti devono avere un documento d’identità valido, eventualmente con un visto turistico, a seconda del paese di origine (informatevi presso l’Ambasciata italiana del vostro paese sui documenti necessari per entrare in Italia). Inoltre il pilota deve essere titolare di una patente di guida idonea per la cilindrata della moto. Si raccomanda ai cittadini extra UE di munirsi di una patente internazionale.

24) Qual è il periodo migliore per visitare l’Italia?
Il clima è una cosa che ci sta molto a cuore ed è il fattore principale per la schedulazione dei nostri tour.

In ogni caso il periodo migliore per visitare l’Italia in moto è sicuramente quello cha va da aprile ad ottobre compresi. In questo lasso di tempo di 7 mesi, ogni periodo ha le sue zone più indicate da visitare.

25) Chi viene a fare i vostri tour?


Il nostri motociclisti sono persone che amano fare le vacanze in assoluta spensieratezza, attivamente ma nel confort e all’insegna della bellezza. Amano parlare più dei viaggi fatti e dei posti visitati che del loro lavoro. Sono uomini e donne, singoli o in coppia, con amici o senza, di età compresa tra i 30 e i 70 anni. Sono motociclisti che amano le curve e ma anche le bellezze del territorio, sia che si parli di paesaggi che di centri storici o resti archeologici. Bon vivant come noi, amano la buona tavola e non disdegnano aperitivi e/o post-cena in giardino a bordo piscina. In sostanza: dei cari amici e compagni di viaggio che speriamo di reincontrare presto!

26) Perché scegliete hotel 4 stelle, non incide sul prezzo del viaggio?


Assolutamente sì, anche se dei rapporti consolidati ci permettono di offrire in molti posti un ottimo rapporto qualità/prezzo. A noi piace pensare a tutto per il massimo confort dei nostri viaggiatori e in un tour, che potrebbe essere anche di 20 gg (la nostra media è di 12 giorni) riteniamo fondamentali le componenti ricupero, relax e tempo libero. Per noi il riposo del guerriero è sacro quanto la battaglia e pertanto abbiamo scelto di offrirgli il meglio.

27) Nel prezzo del tour sono compresi i pasti?


In ogni tour sono inclusi tanti pasti quanti sono i pernottamenti. In sostanza si può considerare come una vacanza in mezza pensione … di alto livello. Ogni giorno è compresa un’ampia colazione a buffet e il più delle volte la cena di 3 o 4 portate in albergo. Naturalmente è sempre prevista una sosta pranzo sufficiente per un pasto veloce oltre alle soste caffè/gelato a metà mattina e nel pomeriggio.
Tuttavia, poiché la scoperta dell’Italia gastronomica è uno dei punti di forza dei nostri tour, abbiamo voluto proporre alcuni giorni un pranzo tipico in un ristorante caratteristico che ne vale la pena (in un rifugio di montagna, una trattoria rinomata, un ristorante sulla spiaggia), lasciando invece la cena libera e permettendo così ai nostri viaggiatori di scegliere liberamente dove, con chi e cosa mangiare, da una cena da sogno in un ristorante stellato ad una semplice, autentica pizza italiana. Ovviamente le cene libere sono sempre programmate in località di grande fascino, dando così alle coppie la possibilità di un romantico tête-à-tête.

28) Posso venire con la mia moto al tour o devo obbligatoriamente noleggiare la moto?


Ai nostri tour si può partecipare sia con la propria moto che noleggiandola attraverso i nostri partner, per noi è assolutamente indifferente! Il costo di noleggio della moto, variabile in funzione del modello scelto, viene pertanto conteggiato a parte.

29) Che moto avete e in che condizioni sono?


I nostri partner hanno BMW, Ducati, Moto Guzzi ed Harley Davidson. Le moto sono sempre nuove (vengono sostituite ogni 13 mesi) e vanno dalla vespa Piaggio al BMW K 1600; i prezzi a noi riservati sono assolutamente concorrenziali.

30) Come vi regolate per il pranzo?


I casi sono due. Nel più frequente, a pranzo ci si ferma solo per un pasto veloce (panini, taglieri di affettati e formaggi, insalate …) – non incluso nel prezzo – mentre ci aspetta una ricca cena in albergo. Ma qualche volta pranziamo in un ristorante particolarmente suggestivo, esso stesso un’attrazione del tour – incluso nel prezzo – nel cui caso la cena è solitamente libera.

31) Quale è il tasso alcolico permesso in Italia?


A prescindere dal tasso alcolico permesso in Italia per la guida della moto, vorremmo specificare che è fatto espresso divieto di consumare bevande alcoliche durante i percorsi, e purtroppo questo divieto permane anche nel caso dei pranzi in ristorante. Il divieto assoluto di bere alcolici durante il percorso è dettato anche dal fatto che alcune assicurazioni, in caso di incidente con tasso alcolico positivo, non risarciscono i danni subiti, anche se si è dalla parte della ragione.

Dopo avere riposto la moto in parcheggio la sera in albergo siete invece liberi di godere dei magnifici vini e spumanti italiani famosi in tutto il mondo (Chianti, Barolo, Canonau, Vermentino …). Raccomandiamo tuttavia di non esagerare mai e di dormire a sufficienza per smaltire l’alcol, ricordandosi che l’indomani mattina si dovrà essere di nuovo vigile alla guida della moto.

32) Dopo aver prenotato entro quanto tempo confermerete il viaggio?


Da subito perché garantiamo la partenza anche con un minimo di 2 partecipanti.
30 giorni prima della partenza informiamo tutti i partecipanti del numero di iscrizioni raggiunto, che determinerà il saldo finale da pagare. Se si fossero iscritti meno di 3 equipaggi, i partecipanti possono scegliere se confermare, pagando un supplemento, oppure rinunciare ed avere tutte le somme già pagate indietro. In ogni caso è il cliente a confermare o disdire, per noi un viaggio è sempre confermato a patto che si siano iscritte almeno 2 persone (anche su una sola moto).

Si precisa che, le camere d’albergo essendo garantite per noi solo fino 45 giorni prima della data di partenza, per ogni prenotazione pervenuta dopo tale data, la conferma è soggetta a disponibilità negli alberghi.

Si ricorda anche che chiudiamo le vendite di un tour quando viene raggiunto un massimo di 12 moto/equipaggi.

33) Sono solo e vorrei condividere la camera con un altro partecipante, con quali criteri abbinate i compagni di stanza?


L’abbinamento tra partecipanti che non si conoscono tra di loro per la condivisione della camera viene fatto seguendo un semplice principio di uguaglianza su:

  1. sesso;
  2. lingua madre;
  3. fascia di età.

Ricordiamo anche che:

  • con un lieve sovraprezzo è possibile avere camere singole
  • in tutti gli alberghi italiani è vietato fumare in camera.

34) Quanto tempo prima conviene prenotare?


Per svariati motivi è conveniente prenotare con largo anticipo perché:

  • le nostre proposte essendo rivolte ad un numero limitato di partecipanti, non comprendono formule last minute
  • le nostre proposte prevedono un limite massimo di 12 equipaggi per tour
  • prima vi iscrivete e più ampia è la scelta tra le moto a disposizione (se dovete noleggiarla)
  • prima vi iscrivete e prima potrete prenotare i voli, e cosi ottenere le migliori tariffe aeree
  • per i tour su misura, prima ci contattate e più tempo avremo per definire insieme il tour, riservare gli alberghi, inserirlo nella programmazione…

e se proprio doveste cambiare idea , volente o nolente, la nostra politica di cancellazione vi permette di disdire a costo zero fino a 6 mesi prima della partenza del tour, e dopo, fino a 60 giorni prima della partenza, con la sola trattenuta della caparra di 200,00 Euro per persona.
Con la sottoscrizione di una polizza annullamento nel vostro paese di origine sarete tutelati per tutte le spese relative a questo viaggio (anche i voli e le estensioni di viaggio che potreste avere aggiunto) in caso di disdetta fino all’ultimo giorno.